DuckDuckGo, il motore di ricerca che rispetta la privacy

Un nuovo motore di ricerca che non immagazzina e non commercializza i dati degli utenti, offrendo loro un’esperienza tutta nuova

DuckDuckGo, un motore di ricerca lanciato nel lontano 2008.

La grande G è nota infatti per immagazzinare e utilizzare a fini commerciali gran parte delle informazioni dei propri utenti. La profilazione di Google si concretizza inoltre nel fatto che, quando facciamo una ricerca, il motore restituisce risultati diversi a seconda di come siamo “schedati”. Se da un lato questo ci restituirà risultati più in linea con il nostro modo di essere, c’è chi preferisce invece ottenere dei risultati oggettivi, slegati da quelle che possono essere le sue precedenti ricerche.

In questo contesto, DuckDuckGo si è proposto come un motore di ricerca innovativo, che rispetta la privacy, perché non immagazzina e non diffonde i dati dei suoi utenti, così come non filtra i risultati adattandoli a colui che svolge la ricerca.

Il funzionamento dell’engine di DuckDuckGo è basato su un incrocio di diverse fonti, tra le quali si possono citare Yahoo! Search BOSS, Wikipedia, Wolfram Alpha e DuckDuck Bot. DuckDuckGo utilizza inoltre dati provenienti da siti che pubblicano contenuti tramite crowdsourcing (come la stessa Wikipedia), in modo da evitare posizionamenti falsati da politiche volte a migliorare artificialmente la pagerank dei stiti.

 

fonte:http://www.ninjamarketing.it/2012/11/09/duckduckgo/

Lascia un commento